top of page

Ricordata la battaglia di Pontevecchio


Nella mattina di sabato 23 marzo, a Luserna San Giovanni a ricordare la battaglia di Pontevecchio in cui persero la vita 9 partigiani, ha partecipato il presidente provinciale dell'Anpi Nino Boeti con la staffetta partigiana Maria Airaudo. 40 vennero presi prigionieri e portati in Germania. Una delle pagine di storia più significative del periodo resistenziale di quel territorio. Tanti i sindaci presenti, tanti i cittadini, le amiche e gli amici dell'Anpi di Luserna e Torre Pellice. Un futuro di giustizia ha bisogno di memoria.


All’alba del 21 marzo 1944 iniziava in Valle l’operazione ”Sperber” (Sparviero), rastrellamento che doveva annientare le formazioni partigiane che operavano in Val Pellice, Val di Luserna e Val d’Angrogna. A Pontevecchio, i Partigiani della brigata garibaldina che controllava la Val Luserna attaccarono le truppe nemiche che avanzavano appoggiate da mezzi corazzati e inflissero loro perdite in uomini e mezzi. Nei combattimenti che continuarono per tre giorni in tutta la Valle, caddero 9 partigiani e 40 vennero fatti prigionieri in Val Luserna, 3 partigiani caddero in Val d’Angrogna e 13 furono fatti prigionieri in Val Pellice.

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Comments


bottom of page